Le parole della pelle (dal 14/4)

12931129_1762576793976091_4624249520760853744_nPer sei giovedì alle 20 – dal 14 aprile al 19 maggio – un «laboratorio per corpi narrativi» in cui l’attrice Isabella Di Lavello ci guida dall’esperienza fisica alla parola scritta

Si tratta di sei incontri di esplorazione intorno e dentro la narrazione che nasce e vive partendo da esperienze fisiche (la relazione con lo spazio, il vuoto, l’altro, il limite, gli oggetti, l’immagine, le suggestioni), passa attraverso improvvisazioni compositive (verbalizzazione e suoni nell’estemporaneità, nell’improvviso), si elabora e approfondisce nella scrittura di un testo (un racconto, un monologo) e si libera, si dona tornando nell’oralità attraverso una restituzione teatrale di ogni testo dei partecipanti.

LA SERATA FINALE
Nella serata di giovedì 19 maggio alle 20, i partecipanti al laboratorio terranno – se lo vorranno – una lettura pubblica dei loro testi.
La serata sarà ad inviti.

*** *** ***

1498885_1702768693341001_294576814766149512_oIsabella Dilavello, attrice, autrice e animatrice teatrale, si forma a Roma secondo la visione teatrale di Peter Brook e Anatolij Vasiliev, grazie ai laboratori del Teatro Colosseo condotti da Guido D’Avino e Simonetta De Nichilo e, in seguito, con la guida in teatro di improvvisazione e ricerca vocale di Monica Giovinazzi con la quale prosegue il lavoro come attrice in RaabeTeatro. Per 15 anni ha cantato come mezzo soprano nel coro Don Bosco di Roma, proseguendo poi lo studio in gruppi di musica rinascimentale e barocca.

Ha incontrato e studiato con maestri di scrittura ospitati dalla scuola di minimum fax e con il prof. Puppa, con il terreno sperimentale del Living Theatre e con la magia del corpo scenico di Roberto Latini.

Attualmente vive e lavora a Verona, mettendo in scena testi dei quali è autrice, collaborando con attori e musicisti di levatura nazionale, dando alla luce il librino di racconti “Il vestito e la voce” (ed. Del Bucchia), dedicandosi alla propedeutica e didattica teatrale in scuole e associazioni, e collaborando con Alessandro Anderloni nella conduzione di un laboratorio teatrale nel carcere di Verona.

E, soprattutto, continua a studiare e a cercare…
(Foto di Anna Rita Centonze)


*** *** ***

La partecipazione all’intero ciclo dei sei incontri costa 70 euro, darà diritto a uno sconto del 10 per cento sugli acquisti da Vib, e sarà limitata a un numero massimo di dieci persone, così da dare modo a tutti di giovarsi al meglio dello spazio disponibile.

Informazioni e iscrizioni da Vib, alla mail fsgaggio@gmail.com, o al numero telefonico 348 223 1106.

(Grazie a Elena Veronese per la magnifica grafica)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s